MANIFESTO PER STAMPA

Apertura del Giubileo della Misericordia

by / Commenti disabilitati su Apertura del Giubileo della Misericordia / 5 View / 30 novembre 2015

Veglia di preghiera in occasione dell’apertura del Giubileo della Misericordia Divina

Franco-Agostinelli_articleimage

Mons. Franco Agostinelli

E’ per giovedì 3 dicembre 2015 alle ore 21.15, l’appuntamento per i Confratelli e le Consorelle di tutta Italia che si riuniranno in una veglia di preghiera in preparazione all’apertura del Giubileo straordinario della Divina Misericordia che Papa Francesco ha fortemente voluto e che l’8 dicembre vedrà il suo inizio con l’apertura della porta Santa.

Il Correttore Mons. Franco Agostinelli celebrerà la veglia presso la Misericordia di Prato, che sarà trasmessa via streaming su tutto il territorio nazionale, in modo che chiunque, anche da casa, possa unirsi a questo grande momento di preghiera e meditazione della Parola di Dio.

Sono oltre 100 le confraternite che in tutta Italia hanno accolto con gioia questo appello e animeranno la veglia per Papa Francesco. Questi “nodi” principali calamiteranno confratelli e consorelle dalle misericordie limitrofe e si prevede il coinvolgimento complessivo di almeno 300 confraternite.

Alle 20:30 vi saranno dei pulmini per il trasferimento dalla nostra sede di Montemurlo a quella di Prato per prendere parte alla Veglia.

Proprio per rendere questo evento davvero un unico, grande momento di comunione e fratellanza per tutto il Movimento, da Nord al Sud Italia, anche se fisicamente lontani è stato creato #MisVeglia, l’hashtag che unirà virtualmente tutti gli spunti, le immagini, i video e i commenti che quella notte verranno trasmessi sui social network. misericordiosi come il padrePotrete unire questo hashtag con #lemisericordieperilgiubileo, quello pensato per tutto l’Anno Straordinario per comunicare non solo al Movimento ma a tutto il popolo della rete le iniziative, le attività, gli eventi, ma anche le emozioni e le suggestioni che questo Giubileo susciterà in chi la misericordia del Signore la vive ogni giorno e ce l’ha impressa nel nome.
L’invito per tutti i confratelli e le consorelli è quindi quello di condividere l’esperienza del 3 dicembre ma anche tutte le altre a venire, su Facebook, Twitter e su tutti gli altri social, e a divulgarlo il più possibile.

Info generali sul Giubileo

Qual è il significato del Giubileo Straordinario della Misericordia?
Il tema è stato ampiamente spiegato da Papa Francesco nella Bolla pontificia Misericordiae Vultus e caratterizza il pontificato di Bergoglio fin dalla sua elezione.

«Sentire misericordia, questa parola cambia tutto. È il meglio che noi possiamo sentire: cambia il mondo. Un po’ di misericordia rende il mondo meno freddo e più giusto. Abbiamo bisogno di capire bene questa misericordia di Dio, questo padre misericordioso che ha tanta pazienza»

aveva detto il Papa durante il suo primo Angelus. La bolla Misericordiae Vultus chiarisce ulteriormente il concetto. Ed è anche un messaggio ecumenico:

«La misericordia possiede una valenza che va oltre i confini della Chiesa. Essa ci relaziona all’Ebraismo e all’Islam, che la considerano uno degli attributi più qualificanti di Dio».

Perché è stato scelto l’8 dicembre, come data d’inizio?
Perché è una celebrazione cattolica, l’Immacolata Concezione (dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l’8 dicembre 1854 con la bolla Ineffabilis Deus), ma anche perché l’8 dicembre 2015 ricorre il cinquantesimo anniversario della chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II. Si tratta, dunque, di un anniversario storico per la Chiesa.

Qual è stato il primo giubileo della storia della Chiesa cattolica?
Quello de1300, voluto da Bonifacio VIII.